L’eterna guerra tra cyber crime e cyber security

La guerra tra cyber crime e cyber security va avanti senza alcuna sosta. La sicurezza informatica è un bene sempre più prezioso e gli attacchi sono ormai all'ordine del giorno. I principali settori devono prestare la massima attenzione ai propri dati, messi a serio repentaglio a carattere quotidiano. Le aziende di ultima generazione non possono fare a meno di investire sulla cyber security, mettendo in atto una serie di interventi mirati e precisi per difendersi da hacker e intrusioni di ogni genere. Ecco cosa bisogna sapere per rendere la situazione molto meno pericolosa.

Che cos'è il cyber crime e quali sono le tipologie più diffuse

Nel corso degli ultimi anni, il cyber crime si è diffuso in misura esponenziale. Si tratta di un insieme di attività criminose commesse tramite mezzi informatici, collegate prettamente all'azione di pirati o hacker. Tali soggetti agiscono in maniera singola o mediante associazioni e hanno lo scopo principale di rubare soldi o informazioni di ogni tipo. Buona parte degli attacchi di questa natura viene portata avanti da persone interne all'azienda stessa e si attiva mediante la vulnerabilità di determinati dipendenti.

Vediamo, a questo punto, quali sono alcune delle tipologie di cyber crime più diffuse in senso assoluto.

  • Gli attacchi da malware prevedono l'utilizzo di applicazioni al fine di provocare danni informatici, come la creazione di malfunzionamenti o la raccolta di informazioni segrete.
  • Gli attacchi da ransomware impediscono l'accesso ad un sistema infettato e richiedono una cifra da corrispondere per il relativo sblocco.
  • Gli attacchi di phishing vengono attuati per cogliere i dati sensibili di un pacchetto di utenti. La vittima viene invitata all'invio di informazioni riservate come codici e password.
  • Lo spamming corrisponde ad un invio eccessivo di messaggi di posta elettronica non voluti dall'utente, di solito a carattere pubblicitario.
  • Gli attacchi di DoS DDos servono a mettere in crisi determinati servizi, tramite l'uso di server e dispositivi appositi che li rendano sovraccarichi.

Su quali principi deve basarsi una cyber security adeguata

Per ridurre al minimo gli effetti negativi del cyber crime, è essenziale occuparsi della cyber security in maniera intensiva. Si tratta della capacità di proteggere un pacchetto digitale da attacchi di ogni sorta, favorendo una sicurezza assoluta dei sistemi informatici. La cyber security lavora in coordinazione con l'information security, elemento che tiene sempre sotto controllo la sicurezza assoluta di un panorama informativo. L'unione dei due fattori rende un determinato sistema garantito e sicuro.

Una buona cyber security deve saper ridurre al minimo gli effetti negativi del cyber crime, proteggendo i dati sensibili da ogni tentativo di intrusione. In linea di massima, un comparto simile deve basarsi su tre prerogative:

  • la confidenzialità fa in modo che ogni risorsa non venga utilizzata da soggetti non autorizzati e sia sempre tenuta al sicuro;
  • l'integrità serve a mantenere intatta la qualità delle singole risorse, senza che vengano alterate in alcun modo;
  • la disponibilità coincide con il possibile accesso alle risorse giuste per tempi e modalità prestabiliti.

Come si evolve la cyber security in Italia per abbattere ogni crimine digitale

Come detto anche in precedenza, in Italia la cyber security ha assunto un ruolo fondamentale e tende a sconfiggere il cyber crime dalla radice. Sempre più grandi imprese sono pronte ad investire su questo ambito, grazie a progetti curati nei minimi particolari. L'adeguamento al GDPR, essenziale per garantire la massima sicurezza e riservatezza dei dati personali, è diventato un obiettivo da perseguire con qualsiasi mezzo.

La battaglia va avanti senza alcuna sosta, anche grazie all'utilizzo sempre più cospicuo di figure di primo piano. Tra queste, il Data Protection Officer (DPO) serve a verificare la piena rispondenza ai requisiti del GDPR. Molto importante è anche il Chief Information Security Officer (CISO), il responsabile della sicurezza informatica che aiuta a tenere sempre la situazione sotto il pieno controllo.

Numerosi altri profili si occupano di un settore simile. Sul sito Internet https://itmanager.space, è possibile conoscere ancora più a fondo un argomento essenziale per la piena sicurezza informatica.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi