Archivi categoria: Tecnologia

Google lancia AutoDraw e tutti diventano degli artisti!

Promette di rivoluzionare il mondo del disegno al computer il nuovo applicativo lanciato da Google. Si chiama AutoDraw ed altri non è che un assistente al disegno. In pratica basterà fare una piccola bozza di ciò che si vuole disegnare che il sistema proporrà delle alternative ben fatte già pronte!

E’ una specie di Paint, ovviamente rivoluzionario rispetto al sistema presente in Windows, che permetterà all’utente di disegnare oggetti gradevoli senza l’ausilio di grandi esperienze nel settore dell’arte. AutoDraw è installabile su qualsiasi piattaforma, dal computer fisso fino al tablet oppure nello smartphone.

Il sistema promette di migliorare con il tempo, in pratica apprenderà durante l’uso che ne farà l’utente e diventerà sempre più intuitivo offrendo all’utilizzatore un’esperienza fuori dal comune. AutoDraw sfrutta la stesa tecnologia utilizzata in un’altro sistema simile, chiamato QuickDraw.

Star Wars Battlefront II: disponibile a partire dal 17 novembre 2017

I tantissimi giocatori che non vedono l’ora di provarlo saranno sicuramente felici nell’apprendere che nel corso della Star Wars Celebration tenutasi nella giornata di ieri, sabato 15 aprile 2017, Electronic Arts Inc. ha annunciato al pubblico la data esatta in cui verrà rilasciato il videogame Star Wars Battlefront II. Siete curiosi di sapere quando? Continuate a leggere…

Star Wars Battlefront II arriverà nei centri specializzati di tutto il mondo nello stesso giorno, ovvero il prossimo 17 novembre 2017. C’è chi potrà avere la possibilità di provarlo anche prima. Dal 9 novembre si potrà infatti cominciare a testare il gioco grazie a EA Access e Origin Access.

Star Wars Battlefront II si preannuncia come uno dei giochi più belli del suo genere che consentirà una longeva giocabilità in single player e una coinvolgente esperienza in multiplayer. Non ci resta che attendere il 17 novembre per scoprire se le promesse della vigilia saranno mantenute.

Uber: sospeso lo stop, il servizio torna attivo fino alla sentenza definitiva!

Tornano ad essere attivi sul territorio italiano i servizi offerti da Uber. In particolare si potranno nuovamente richiedere gli Uber black, cioè la berlina con autista professionista. La società ha richiesto la sospensione della sentenza che l’obbligava a fermare i loro servizi fin quando un tribunale non si pronuncerà sulla questione.

Ricordiamo che erano stati i tassisti italiani ad insorgere contro Uber in quanto accusata di concorrenza sleale. Era stata una prima vittoria per loro quando il Tribunale di Roma ha accettato le loro richieste bloccando, con effetto immediato, i servizi offerti dalla società statunitense.

Oggi però è arrivato il dietrofront con l’accoglimento della richiesta di Uber di tornare ad offrire i propri servizi in Italia fino a quando non ci sarà un regolare processo che stabilirà se effettivamente la società si è comportata slealmente nei confronti dei tassisti italiani. La prima udienza è fissata per il prossimo 5 maggio.

Le fake reviews arrivano anche sul Play Store di Google, la società corre ai ripari!

Le fake reviews, cioè le recensioni false o spammose, sono uno dei problemi più gravi per grandi società come Google, Apple ed Amazon. Di recente pare sia stato preso di mira il Play Store di Big G con la scoperta di diverse recensioni, pure sulle stesse app realizzate dalla società, palesemente false e non veritiere.

Un esempio? Alcune recensioni sui prodotti come Chrome, Gmail e Hangouts descriverebbero il software come se si trattasse di un gioco vero e proprio, addirittura in alcune si parla di Bingo e Poker, due elementi ovviamente non presenti nelle su citate applicazioni. Ma perché c’è questo proliferare di fake reviews?

Pare che dietro tutto ciò ci sia un vero mercato con alcuni proprietari di applicazioni interessati all’acquisto di recensioni positive per accrescere il valore del loro lavoro. Recensendo alcune delle app più famose, gli account fake riuscirebbero così a bypassare i controlli del sistema anti Spam. Google ha dichiarato di essere a conoscenza del problema e di aver attuato delle misure per combatterlo.

Nintendo Switch: incredibili novità per i possessori della console…

Nintendo Switch ha già racimolato diversi primati, dall’uscita della nuova console infatti non ha fatto altro che raggiungere delle vette che nessuno prima di loro ci erano riuscito. I possessori della console avranno altri motivi per essere felici visto le notizie che in questi giorni girano su internet.

Innanzitutto la realtà virtuale: è stato lo stesso presidente di Nintendo che ha fatto intendere che l’introduzione della realtà virtuale sulla console è tutt’altro che remota. Tatsuya Kimishima è andato ben oltre, addirittura ha spiegato che potrebbe bastare un piccolo intervento hardware sulla dock della console per rendere reale questa nuova opportunità.

Intanto un’azienda esterna ha avviato un operazione di crowdfunding, grazie alla quale, riuscirà a realizzare un nuovo supporto per Nintendo Swicth che promette di poter estendere la durata della batteria di altre 12 ore. Se fosse davvero così, si potrebbe utilizzare la console per un giorno intero senza necessità di ricaricarla ulteriormente…

Facebook Messenger: arriva l’assistente virtuale “M”

Tempo di novità anche per Facebook, il noto social network che conta milioni di utenti in ogni angolo del pianeta: il dirigenti hanno infatti reso noto con un comunicato ufficiale di aver lanciato l’assistente virtuale “M” che darà dei suggerimenti agli utenti che utilizzano il Messenger durante le loro chat con amici e parenti.

L’assistente virtuale “M” sfrutterà il particolare algoritmo di cui è dotato per dare suggerimenti pertinenti ai suoi utenti. In particolare, sarà in grado di verificare se si sta parlando di pagamenti, suggerendo di utilizzare l’applicazione che consente di scambiare denaro, o quant’altro. Inoltre, avrà anche la capacità di apprendimento automatico, diventando sempre più bravo.

Il sistema è stato attualmente rilasciato negli Stati Uniti, ma tutto fa pensare che molto presto potrebbe arrivare anche negli altri paesi, Italia compresa. Ovviamente, chi non vorrà usufruire dei servizi dell’assistente virtuale potrà con un semplice click disabilitarlo.

Clips: creare nuovi video sarà molto semplice con la nuova applicazione di Apple!

Una nuova era sta per iniziare per il mondo del video editing fai da te. L’applicazione Clips di Apple, infatti, promette di rendere molto semplice la creazione di nuovi video e la loro condivisione sui social o tra gli amici. L’estrema facilità di utilizzo è sicuramente la qualità migliore, ma vediamo in dettaglio come funziona.

Per realizzare un nuovo video basterà avviare l’applicazione Clips ed importare i contenuti multimediali dalla propria libreria oppure realizzare un’immagine al volo o un video. Dopodiché sarà possibile utilizzare la modalità “scrittura live” per aggiungere del testo al contenuto. In pratica si potrà parlare all’app e la stessa convertirà l’audio in testo.

A questo punto ci sarà la possibilità di rendere più accattivante il vostro video aggiungendo dei filtri, degli sticker oppure una colonna sonora da riprodurre durante la visione del filmato. Giunti a questo punto, non vi resta che pubblicare il vostro lavoro tramite un semplice procedimento che vi permetterà di condividere il video sui vostri profili social oppure in privato con gli amici.

Nuovo aggiornamento di Whatsapp, ecco le novità: chat in evidenza!

Whatsapp è il sistema di messaggistica istantanea più utilizzato al mondo, quindi è normale che i suoi sviluppatori sono costantemente impegnati nel migliorare l’applicazione e nel sistemare i bug che via via vengono scoperti. La società ha informato che presto potremo nuovamente aggiornare il sistema per godere di nuove ed interessanti novità.

Ma vediamo in dettaglio quale è, a nostro parere, la nuova funzionalità più interessante presente nell’aggiornamento di Whatsapp: sarà possibile mettere una chat in evidenza! In pratica l’utente, tramite una leggera pressione su di una delle chat, potrà selezionarla e metterla in cima a tutte a prescindere se sia stata utilizzata o meno di recente.

Questa nuova funzionalità era stata rilasciata in versione beta già da qualche tempo e, dopo averla testata, gli sviluppatori hanno deciso di renderla disponibile a tutti gli utenti. I primi a poterla utilizzare saranno i possessori di smartphone Android, subito dopo toccherà ai dispositivi della iOS.