Mini guida ai mutui green

L’azienda Friul Wood House, esperta realizzatrice di case in legno ad Udine e provincia ci spiega in questo articolo la sempre maggiore diffusione dei cosiddetti mutui green destinati ai progetti di edilizia sostenibile. La nascita sempre più frequente di mutui e finanziamenti per l’edilizia sostenibile e biologica, è ovviamente motivata dal sempre maggior interesse da parte dei consumatori rispetto a queste nuove metodologie costruttive.

Quando parliamo incentivi per gli investimenti sostenibili non parliamo solo di incentivi statali pensati per favorire l’accesso alle fonti rinnovabili ed agli interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica. Esistono infatti svariati istituti  bancari che hanno predisposto appositi mutui caratterizzati da tassi particolarmente agevolati per decide di puntare su una casa ecosostenibile.

Fondamentalmente esistono due categorie di mutui green:

  1. Quelli che esplicitamente sono diretti al finanziamento dell’acquisto di un immobile ad alta efficienza energetica e orientati ai criteri dell’econostenibiltà.
  2. Quelli pensati per finanziare interventi di ristrutturazione capaci di garantire una riqualificazione energetica agli edifici che ne sono soggetti.

Attraverso i mutui green concessi dagli istituti di crediti è possibile finanziare i seguenti interventi:

  1. L’acquisto di edifici con classe energetica A e/o caratterizzati da ben precidi standard di rispetto per l’ambiente ed efficienza energetica
  2. Gli interventi di riqualificazione energetica che riguardino l’acquisizione di materiali termoisolanti, gli interventi di adeguamento dell’impianto termico, elettirico e simili.
  3. Edificazioni di immobili ispirati all’ecosostenibilità attraverso metodologie tipiche della bioedilizia, come per esempio l’utilizzo di materiali altamente isolanti e performanti.

La diffusione di questi nuovi tipi di mutui e di finanziamenti appare chiaro se pensiamo alle sempre maggiore diffusione delle case in legno nel nostro paese. Le ultime cifre parlano chiaro: nel nostro paese attualmente l’8,4% delle nuove case costruire è in legno, cifra aumentata del 7,7% nel corso degli ultimi 4 anni. Questo aumento ha fatto si che l’Italia si attestasse al 4° posto in Italia rispetto al resto d’Europa. All’interno del nostro paese poi tra le regioni che più costruiscono in legno la Lombardia, il Veneto ed in Trentino Alto Adige. Nel nostro paese l’edilizia in legno coincide quasi totalmente con l’edilizia abitativa anche se si registrano comunque dei casi di edifici industriali o del terziario realizzati in legno.

Chi in Italia sceglie di avere una casa in legno o in generale realizzata secondo i criteri della bioedilizia lo fa per avere una casa più salubre, più confortevole, rispettosa dell’ambienta ma soprattutto ben isolata con ambienti interni caratterizzati da un ottimo equilibrio termico che si traduce in estati fresche, inverni miti e pochissima umidità.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi