Per placare il prurito intimo serve Prurigyne, crema tutta naturale

Written by | Curiosità

prurigyne opinioni e prezzo

Il prurito intimo è un delicato problema femminile molto frequente, che può comparire per diversi motivi. Non c’è bisogno di allarmarsi, ma al primo segnale di irritazione conviene trattare subito questa zona sensibile con un prodotto ad hoc. Prurigyne crema è un ottimo rimedio per dare immediato sollievo, per placare la sensazione di bruciore e prevenire l’irritazione.

La fastidiosa sensazione di prurito di solito si concentra nell’ area dei genitali esterni che comprende le piccole labbra, che in alto si ricongiungono a formare il cappuccio del clitoride, e le grandi labbra. E’ bene agire al primo segnale di prurito applicando la crema perché le secrezioni che provengono dalla vulva, spesso provocate dalla sudorazione e dall’ ambiente particolarmente umido, possono indurre irritazioni cutanee importanti. Purtroppo il rischio è che a causa del prurito insopportabile, se non si mette una crema ci si gratta e si rischia di irritare ulteriormente l’epidermide provocando la comparsa di escoriazioni e lesioni visibili. Ecco perché è bene non sottovalutare il fastidio e applicare una pomata senza cortisone come Prurigyne crema che riesce a risolvere il problema rapidamente, grazie ai suoi efficaci principi attivi tutti naturali: aloe vera, Cardispermum, melaleuca alternifolia e vitamina E.

Quali sono le cause del prurito intimo?

Le cause che scatenano il prurito vulvare sono parecchie. Le più frequenti sono le irritazioni da biancheria intima, da detergenti aggressivi o da variazioni ormonali, ma ci sono anche casi in cui il prurito alla vulva è sintomo di patologie più importanti come le malattie a trasmissione sessuale oppure determinate infezioni batteriche. In linea di massima, se il prurito è di tipo acuto, ovvero se scompare dopo qualche giorno grazie all’utilizzo di una pomata specifica, non c’è da temere. Se invece il disturbo diventa cronico, cioè perdura da diverse settimane e se è accompagnato da maleodoranti perdite anomale, è opportuno fissare una visita di controllo dallo specialista per fare gli opportuni esami e nel caso sottoporsi a una terapia antibiotica.

  • Quando è colpa delle irritazioni. La crema Prurigyne è particolarmente efficace quando il prurito è scatenato dal contatto con tessuti o detergenti che irritano la pelle delicata della zona vulvare. Soprattutto quando è molto caldo, certi indumenti intimi sintetici che di solito non danno problemi possono rivelarsi molto irritanti. Lo stesso vale per i salvaslip profumati, gli spray intimi profumati, gli assorbenti, i deodoranti e i saponi. L’importante è rinfrescare spesso la zona, non usare più questi prodotti e non grattarsi perché eventuali graffi possono peggiorare il problema e dare addirittura il via a infezioni più serie come la vaginosi batterica.
  • Quando è colpa della vaginosi batterica. Questa è una delle infezioni batteriche più comuni tra le donne perché è provocata dalla variazione del ph vaginale. Con l’alterazione dell’ecosistema vaginale, i batteri possono proliferare in maniera importante e dare origine ai sintomi più classici che sono le perdite maleodoranti, l’irritazione e il prurito.
  • Quando è colpa dell’infezione da lievito. Dopo la vaginosi batterica questa è la seconda causa più comune di infiammazione vaginale. Nota anche come candidosi e mughetto vaginale, è provocata da una crescita eccessiva di lievito, il fungo della Candida, che scatena irritazione. Il sintomo più comune è il prurito che può essere accompagnato da bruciore quando si fa pipì, perdite dense e bianche e arrossamento intorno alla vagina. Circa il 75 per cento delle donne sperimenta l’infezione vaginale da lievito almeno una volta nella vita. E un terzo della popolazione italiana ne ha sofferto almeno due volte. Mentre solo il 5 per cento delle donne ha avuto tre infezioni da lievito nello stesso anno. nel corso della propria vita, mentre quasi la metà due volte.
  • Quando è colpa degli ormoni. Uno dei sintomi tipici dell’avvicinarsi della menopausa è il prurito vulvare esterno causato dalla secchezza dei tessuti vaginali e del calo dei livelli degli estrogeni. Applicare delicatamente una pomata lenitiva a base di estratti naturali, come Prurigyne crema, può essere di grande aiuto.

 

Last modified: 20 luglio 2017